Articoli

France Identité: a cosa servirà l’applicazione pubblica di identità digitale?

Con l’avvento della tecnologia digitale, sempre più servizi pubblici e privati stanno diventando digitali. Tuttavia, questi servizi online spesso richiedono un’identificazione digitale per accedere alle loro funzioni. Molti fattori accelerano la necessità di autenticazione e verifica dell’identità a distanza. Tuttavia, queste procedure devono essere sicure per evitare tentativi di usurpazione e frode. Per rispondere a questa esigenza, il governo francese ha creato France Identité.

Un’applicazione per dimostrare la propria identità online

France Identité è un’applicazione che consente a tutti i cittadini francesi di identificarsi online in modo sicuro e affidabile. Attualmente in fase beta con un certo numero di tester, questa applicazione consentirà agli utenti di dimostrare la propria identità utilizzando i dati contenuti nella carta d’identità elettronica (CNIe, che entrerà in servizio nel 2021) e memorizzati nella suddetta applicazione sul proprio smartphone.

Il processo di identificazione è progettato per essere semplice e veloce. Una volta scaricata l’applicazione, gli utenti scansionano il proprio ID elettronico e lo verificano scansionando il chip NFC in esso contenuto con il sensore del telefono. Poi l’utente deve dimostrare di essere il legittimo proprietario attraverso il riconoscimento facciale (biometria) del proprio volto. Una volta verificata l’identità, l’utente potrà fornire una prova della propria identità (età, nome, indirizzo), se richiesto, utilizzando il telefono.

Quali promesse

“La soluzione per semplificare e rendere sicure le vostre procedure […] Niente più scansioni di carte d’identità” sono le promesse di questa soluzione.

France Identité è stato progettato per offrire una soluzione di identificazione online affidabile e sicura. Gli utenti di questa applicazione beneficiano di una maggiore sicurezza, in quanto la loro identità può essere dimostrata senza dover fornire i dettagli precisi del loro documento d’identità, o addirittura il loro documento stesso! Questa soluzione consente di ridurre al minimo lo scambio di dati personali, in particolare quelli relativi all’identità, per garantire un accesso sicuro ai servizi online.

Dimostrare la propria età, ritirare un pacco: d’ora in poi sarà possibile fare tutte queste cose senza mostrare un documento d’identità. La sicurezza è quindi maggiore perché non stiamo “regalando” i dati relativi alle nostre monete e alla nostra identità a terzi che potrebbero essere malintenzionati. L’obiettivo finale è quello di ridurre il numero di frodi di identità e le conseguenze che queste possono avere sia per le aziende che per le vittime.

Oltre a una maggiore sicurezza e semplicità, France Identité offre anche una soluzione conforme agli standard europei per l’identificazione elettronica. Questa soluzione è conforme al regolamento eIDAS dell’Unione Europea, che garantisce l’interoperabilità e il riconoscimento reciproco delle identità elettroniche all’interno dell’UE.

I limiti del servizio

Nonostante le promesse di France Identité, questo servizio presenta anche dei limiti. In primo luogo, la verifica dell’identità deve prevedere un contatto diretto. È sparito il servizio “remoto” al 100% promesso inizialmente grazie al riconoscimento facciale automatico. Il governo ha scelto di abbandonare questa soluzione, a scapito dell’esperienza dell’utente, che deve incontrare fisicamente un agente per convalidare la propria identità. Di conseguenza, il riconoscimento facciale tramite intelligenza artificiale è stato abbandonato a favore di un’iscrizione “classica”, che sfrutta un incontro fisico, i cui dettagli sono attualmente in fase di sperimentazione.

Questa applicazione può essere utilizzata solo dai cittadini francesi, il che significa che gli stranieri che vivono in Francia non possono beneficiare di questa soluzione di identificazione online. Per la scansione della carta è necessario uno smartphone di ultima generazione (solo iOS o Android) con tecnologia NFC.

Infine, con i test in corso da più di un anno, sono stati segnalati diversi bug su alcuni smartphone, facendo temere che la fase di test venga prolungata e il lancio ufficiale ritardato. Per il momento, solo 5.000 tester stanno beneficiando dell’applicazione, ben lontani dall’ambizione di 20.000 al momento del lancio.

In conclusione, France Identité è un programma promettente sostenuto dal governo francese che fornirà una soluzione in grado di garantire il controllo totale dei dati di identità. Ma alcune aree di attrito, sia nell’esperienza utente che nella tecnologia utilizzata, probabilmente ritarderanno il lancio ufficiale. Resta da vedere come l’applicazione sarà accolta dai cittadini francesi: sarà un successo? L’applicazione verrà utilizzata su larga scala, diventando lo standard per la verifica dell’identità? O sarà utilizzato da un segmento marginale della popolazione?

Autore dell'articolo
Adrien

Adrien

Digital marketing manager | Facendo parte del team Marketing di Netheos, utilizzo questo blog per condividere con voi tutte le ultime novità dell'azienda.
Condividi questo articolo
Interview

Pierre Pontier, Directeur Général de Namirial France

Libri bianchi
Newsletter


Infografiche