Articoli

4 motivi per digitalizzare i processi di sottoscrizione

La crisi sanitaria e il blocco nazionale hanno avuto un impatto su tutti i settori di attività e hanno modificato profondamente il nostro comportamento. I cambiamenti apportati da questa crisi senza precedenti sono molteplici. Le persone devono limitare gli spostamenti, mantenere una distanza fisica e limitare i contatti, e il telelavoro è ora l’opzione preferita. Per il momento, la distanza sociale è ancora all’ordine del giorno nella nostra società e le aziende devono adattarsi per mantenere il loro business. La tecnologia digitale è diventata un alleato importante, che ci ha permesso di continuare ad acquisire nuovi clienti rispettando le normative sanitarie.

Netheos, fornitore di servizi di fiducia, esamina i 4 principali vantaggi della digitalizzazione del processo di sottoscrizione:

1) Ridurre i costi

Le soluzioni di sottoscrizione digitale vi aiutano a essere più efficienti e a risparmiare tempo. La verifica automatica dei documenti di supporto e il feedback in tempo reale all’utente consentono di compilare molto rapidamente un fascicolo completo e conforme. La firma elettronica associata consente di firmare istantaneamente e di concludere la vendita in qualsiasi momento, grazie alla disponibilità della soluzione 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e su qualsiasi terminale (smartphone, tablet, computer, ecc.). L’esperienza del cliente viene migliorata e i tassi di conversione aumentano.

2) Limitare il contatto

L’adozione di soluzioni completamente prive di carta riduce la necessità di gestire file cartacei e di avere contatti fisici con i clienti finali. Tutto può essere fatto interamente online, da remoto, il che limita i contatti tra clienti e manager. Le visite alle filiali non sono più indispensabili, il che rassicura i clienti e accelera il processo di sottoscrizione.

3) Proteggete i vostri processi rispettando le normative

Le soluzioni di sottoscrizione digitale includono algoritmi per la verifica dei documenti di supporto. L’intelligenza artificiale può essere utilizzata per analizzare la qualità dei documenti inviati e verificarne l’autenticità. Il rischio di frode è ridotto grazie a questi processi, che rilevano qualsiasi anomalia o alterazione che l’occhio umano non è in grado di individuare.

La firma elettronica certificata garantisce la sottoscrizione rispettando un quadro giuridico collaudato e conforme alle normative europee (eIDAS). Il fascicolo delle prove e l’archiviazione legale forniscono prove concrete in caso di controversia e garantiscono la durata delle prove.

4) Monitoraggio dell’avanzamento dei progetti

L’interfaccia di gestione dei file fornisce una visione chiara della pipeline di vendita. È possibile seguire l’avanzamento dei progetti in corso. Ogni azione intrapresa dal manager o dal cliente viene tracciata e registrata nel file. Grazie agli strumenti di automazione, i promemoria ai clienti possono essere autonomi: se un documento viene dimenticato o manca una firma, questo aumenta notevolmente il tasso di conversione.

In breve, la digitalizzazione del processo di sottoscrizione contribuisce ad accelerare le vendite e a convertire i potenziali clienti. Se molte aziende vogliono sopravvivere, devono dematerializzare i processi di sottoscrizione. La verifica automatica dei documenti riduce le frodi e i tempi di elaborazione. La firma elettronica certificata facilita e protegge queste interazioni tra manager e clienti.

Per saperne di più su Netheos

Richiedi una demo

Autore dell'articolo
Picture of Adrien

Adrien

Digital marketing manager | Facendo parte del team Marketing di Netheos, utilizzo questo blog per condividere con voi tutte le ultime novità dell'azienda.
Condividi questo articolo
Intervista

Pierre Pontier Direttore generale di Namirial Francia

Libri bianchi
Newsletter

Infografiche